Chi siamo

Lowcomotive.it è il sito italiano dedicato alla compravendita di biglietti ferroviari non utilizzati. Nasce con l’obiettivo di far incontrare più facilmente domanda e offerta: un sito di annunci semplice e immediato.

  • Ti è mai capitato di aver acquistato dei biglietti e di non poter più partire?
  • Ti è mai capitato di dover partire all’ultimo momento e non trovare posto oppure trovarti davanti a delle tariffe esorbitanti?

Non aspettare un’offerta o una promozione Italo o Trenitalia! Cerca i tuoi biglietti scontati su Lowcomotive.it.
Al contrario, se non parti più vendi il tuo biglietto del treno qui e condividi l’annuncio tramite i canali social. Lo venderai in un batter d’occhio!

Come nasce

Nel febbraio del 2013 due amici di vecchia data, Marilù e Gianluca, si riscoprono in veste di… innamorati! Vivono però in due città diverse: l’una a Roma, l’altro a Milano. Nonostante le mille difficoltà non vogliono arrendersi alla distanza e diventano “pendolari per amore”. Tutti i weekend, any given Friday, i due dopo il lavoro si lanciano in folli corse verso la stazione di partenza. Di mese in mese l’amore corre sui binari dell’Italia ma il loro conto corrente frena bruscamente!
Bisogna trovare un rimedio: si mettono alla ricerca continua di biglietti treno scontati, offerte, promozioni ma presto si rendono conto che biglietti che qualcuno non utilizzerà e che andranno persi, possono diventare una soluzione ottimale per altri.

Perché non creare un canale di incontro, semplice, ordinato, immediato tra chi vende e chi compra?

Così Gianluca chiama a raccolta due amici nonché professionisti esperti: prima un grosso informatico, programmatore, cabarettista, maestro di scacchi, un po’ fuori di testa, che non vedeva da oltre 10 anni; poi un designer esperto di giocattoli, paziente ma stressato. Ed ecco che in pochi mesi nasce Lowcomotive.it: per i pendolari come noi o per tutti coloro che viaggiano anche una sola volta.

I nostri valori

Lowcomotive non guadagna dalla compravendita di biglietti e si basa su tre concetti fondamentali come scambio, risparmio, sostenibilità. Essendo fermamente convinti che ogni tipo di spreco è dannoso alla società. In fondo, siamo due giovani cresciuti in un’epoca dove il low cost e la sharing economy sono una vera e propria forma mentis.

E’ per questo che si invitano gli inserzionisti a vendere il proprio biglietto ad un prezzo non superiore al costo iniziale, rispettando l’etica dello scambio senza scopo di lucro.